Ventilazione meccanica controllata termodinamica

Ventilazione meccanica controllata termodinamica

Installata in un nostro cantiere la ventilazione meccanica controllata termodinamica.

La ventilazione meccanica controllata termodinamica è una macchina ventilante a doppio flusso abbinata a una pompa di calore che utilizza il calore dell’aria estratta per ottenere altissimi rendimenti e scaldare ulteriormente l’aria che immette in ambiente. Da un lato l’aria viene aspirata dall’edificio e passa attraverso una pompa che ne estrae tutto il calore prima di espellerla a una temperatura di circa 3 °C. Dall’altro lato l’aria viene aspirata dall’esterno e, prima di essere immessa nell’edificio, viene riscaldata dalla pompa di calore arrivando anche fino a 37°C. Dunque la ventilazione meccanica controllata termodinamica, oltre a permettere un ricambio di aria all’interno di un edificio senza la necessità di aprire le finestre, permette anche di riscaldare in tutto o in parte l’ambiente. Grazie al principio della pompa di calore è anche possibile invertire il ciclo e raffrescare l’edificio nel periodo estivo. La macchina ha inoltre dei filtri che evitano di immettere cattivi odori o polveri all’interno dell’edificio.

No Comments

Post A Comment